La Prevenzione Incendi

 .

Attività Soggette al controllo sei VV.F.

Per alcune delle attività soggette è necessario ottenere una certificazione da parte del  comando dei Vigili del Fuoco. La procedura per l'ottenimento del certificato di prevenzione incendi è la seguente: Per le attività di categoria A è sufficiente la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) Per le Categorie B e C va redatto un progetto con il quale si richiede la conformità delle norme  di prevenzione incendi al comando Provinciale dei VVF. ottenuto il parere favorevole da parte dei VVF, si procede alla realizzazione delle opere e delle misure di prevenzione previste terminati i lavori per le attività di Categoria B e C, si richiede un sopralluogo ispettivo di verifica ai VVF stessi al fine di far constatare la conformità delle opere e delle misure adottate al progetto originalmente presentato conclusa la visita ispettiva dei VVF si ottiene il rilascio delle certificazioni, le quali hanno generalmente la durata di 5 anni e sono rinnovabili a patto di ottemperare al mantenimento in efficienza delle misure prescritte ed al loro collaudo periodico.
La   prevenzione   incendi   è   l'insieme   di   misure   che   consentono   ad   una   attività   di   essere   considerata   sicura   sul   piano della prevenzione degli incendi e della lotta antincendio.                Essa   risponde   a   regole   fisse,      sancite   dallo   stato   a   mezzo   decreti   e   circolari   ministeriali   che   danno   i   parametri     minimi   di   sicurezza   e   le   misure   minime   di   prevenzione   che   è   obbligatorio   adottare   (dimensione   vie   di   fuga,   resistenza al   fuoco   dei   locali   e   strutture,   qualità   dei   materiali   sul   piano   della   reazione   al   fuoco   per   impiantistiche,   arredi   e materiali   con   cui   si   edifica,   impianti   fissi      di   allarme   o   spegnimento,   mezzi   portatili   di   estinzione,   organizzazione   della lotta antincendio).                   Nell'ambito   delle   autorizzazioni   amministrative,   anche   se   tutti   i   soggetti   sono   tenuti   al   rispetto   delle   norme   vigenti, non    tutte    le    attività,    produttive,    necessitano    di    autorizzazione    specifica    di    prevenzione    incendi    e    della    relativa sorveglianza delle misure adottate, da parte dei vigili del fuoco

CONTATTI

Studio 37 Per. Ind. Francesco Lorusso 72017 - Ostuni (BR) - Italia mobile: 338 9095849 sito ....: www.lostudio37.it e_mail: lostudio37@gmail.com P. IVA.:02349650743
Studio 37
Progetta il tuo impianto
1

La Prevenzione Incendi

 .

Attività Soggette al controllo sei VV.F.

Per alcune delle attività soggette è necessario ottenere una certificazione da parte del  comando dei Vigili del Fuoco. La procedura per l'ottenimento del certificato di prevenzione incendi è la seguente: Per le attività di categoria A è sufficiente la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) Per le Categorie B e C va redatto un progetto con il quale si richiede la conformità delle norme  di prevenzione incendi al comando Provinciale dei VVF. ottenuto il parere favorevole da parte dei VVF, si procede alla realizzazione delle opere e delle misure di prevenzione previste terminati i lavori per le attività di Categoria B e C, si richiede un sopralluogo ispettivo di verifica ai VVF stessi al fine di far constatare la conformità delle opere e delle misure adottate al progetto originalmente presentato conclusa la visita ispettiva dei VVF si ottiene il rilascio delle certificazioni, le quali hanno generalmente la durata di 5 anni e sono rinnovabili a patto di ottemperare al mantenimento in efficienza delle misure prescritte ed al loro collaudo periodico.
La   prevenzione   incendi   è   l'insieme   di   misure   che   consentono   ad   una   attività di   essere   considerata   sicura   sul   piano   della   prevenzione   degli   incendi   e   della lotta antincendio.                Essa   risponde   a   regole   fisse,      sancite   dallo   stato   a   mezzo   decreti   e circolari   ministeriali   che   danno   i   parametri      minimi   di   sicurezza   e   le   misure minime   di   prevenzione   che   è   obbligatorio   adottare   (dimensione   vie   di   fuga, resistenza   al   fuoco   dei   locali   e   strutture,   qualità   dei   materiali   sul   piano   della reazione   al   fuoco   per   impiantistiche,   arredi   e   materiali   con   cui   si   edifica, impianti    fissi        di    allarme    o    spegnimento,    mezzi    portatili    di    estinzione, organizzazione della lotta antincendio).                   Nell'ambito   delle   autorizzazioni   amministrative,   anche   se   tutti   i   soggetti sono   tenuti   al   rispetto   delle   norme   vigenti,   non   tutte   le   attività,   produttive, necessitano   di   autorizzazione   specifica   di   prevenzione   incendi   e   della   relativa sorveglianza delle misure adottate, da parte dei vigili del fuoco

CONTATTI

Studio 37 Per. Ind. Francesco Lorusso 72017 - Ostuni (BR) - Italia mobile: 338 9095849 sito ....: www.lostudio37.it e_mail: lostudio37@gmail.com P. IVA.:02349650743
Progetta il tuo impianto
3