CONTATTI

Studio 37 Per. Ind. Francesco Lorusso 72017 - Ostuni (BR) - Italia mobile: 338 9095849 sito ....: www.lostudio37.it e_mail: lostudio37@gmail.com P. IVA.:02349650743
Studio 37
Progetta il tuo impianto

La realizzazione, la manutenzione e la progettazione degli impianti

sono disciplinati dal Decreto Ministeriale 37/2008 che è la naturale evoluzione della Legge 46/90

ormai quasi totalmente abrogata.

All’ Art. 1. del D.M.37/2008 si indicano gli Ambiti di applicazione  al primo comma si dice che  tale decreto si applica a tutti gli impianti posti a servizio di edifici (civili ed industriali) ed anche a quelli collocati all’esterno ma pertinenti allo stesso impianto interno. al secondo comma dice che gli impianti di cui si occupa questo D.M. sono quinti Gli impianti elettrici impianti radiotelevisivi impianti di riscaldamento, di climatizzazione, impianti idrici e sanitari impianti di gas di qualsiasi tipo impianti di sollevamento di persone o di cose impianti di protezione antincendio L’Art. 2 indica le  Definizioni relative agli impianti L’Art. 3 da ogni indicazione per definire quali siano le imprese abilitate, facendo cosi in modo che i proprietari o committenti non possano «confondersi» quando assegnano la realizzaione di lavori alle imprese installatrici. Nell’Art. 4 vengono elencati i Requisiti tecnico-professionali dei responabile tecnico della ditta installatrice L' art. 5 disciplina la progettazione degli impianti definendo come progettista "un professionista iscritto negli albi professionali secondo le specifica competenza". Il progetto va presentato allo sportello unico dell'edilizia contestualmente al procedimento edilizio- urbanistico (come la CILA, SCIA, Permesso di Costruire), deve essere realizzato secondo la "regola dell'arte" ed in conformità alle normative CEI, UNI od altri enti di normalizzazione. Il progetto deve contenere almeno una relazione tecnica, dei disegni planimetrici e gli schemi dell'impianto. Il progetto redatto da un tecnico abilitato va eseguito sempre nei seguenti casi: Impianti elettrici in unità immobiliari residenziali superiori a 400mq Impianti elettrici in unità immobiliari residenziali con potenza maggiore di 6 kw Impianti elettrici in unità immobiliari adibite a commercio, attività produttive o terziario se alimentate con tensione maggiore di 1000V Impianti elettrici in unità immobiliari adibite a commercio, attività produttive o terziario con potenza maggiore di 6kw Impianti elettrici in unità immobiliari adibite a commercio, attività produttive o terziario con superficie maggiore di 200mq Ambienti soggetti a normativa CEI o in locali adibiti ad uso medico Impianti di climatizzazione aventi canne collettive ramificate Impianti di climatizzazione aventi una potenzialità frigorifera di 40.000 frigorie/ora (circa 46 kw) Impianti del gas aventi canne collettive ramificate Impianti del gas aventi portata termica superiore a 50  kw Impianti antincendio se inseriti in un'attività che richiede il CPI Certificato Prevenzione Incendi Se l'impianto non rientra nei casi precedentemente indicati è possibile evitare di presentare il progetto al comune a firma di un tecnico abilitato. Rimane l'obbligo per il responsabile tecnico dell'impresa di redigere un progetto semplificato con uno schema planimetrico ed una relazione contenente anche i materiali utilizzati. leggi altro
· · · · · · · · · · ·
Decreto Ministeriale 37/2008
1